Procidabiz è il portale turistico dell'isola di Procida con informazioni su hotels, alberghi, residence, ristoranti, pizzerie, pub e discoteche, case vacanza, appartamenti, alloggi, ristoranti, visite guidate, orari traghetti, noleggio scooter motorini biciclette, divieti di sbarco e circolazione, campeggi numeri di telefono
 
 
Hotel Procida | Alberghi Procida | Affittare a Procida | Orari traghetti Procida

L'ISOLA

Procidabiz Portale dell'isola di ProcidaHome
Presentazione sito ProcidabizPresentazione
Storia dell'isola di ProcidaStoria
Geografia dell'isola di ProcidaGeografia
Economia ProcidaEconomia
Spiagge e Rocce di Procida | Spiaggia Chiaiolella Spiaggia Ciraccio Spiaggia della Chiaia Spiaggia di Via dei bagni Spiaggia della Lingua Spiaggia della Silurenza o Grotte Procida Rocce del faro Rocce del Carbonchio Rocce Scogliera MarinaSpiagge | Rocce
Foto Procida Gallery di Procida Terra Murata Marina Grande Chiaiolella Vivara Corricella FotoPhoto Gallery
Fototour Procida Cosa Visitare Dove Andare Cosa VisitareI Luoghi
Arte e Cultura ProcidaArte e Cultura
ATTIVITA'
Hotel Procida | Alberghi Procida | Dove dormire Procida | Camere Procida | Residence ProcidaHotels | Alberghi
Residence Procida | camere Procida | Affittacamere ProcidaResidence | Camere
Case Vacanza Procida | Appartamenti Procida | Affittare Procida | Case ProcidaCase Vacanza
Agenzie Procida | Agenzia Case Vacanza Procida | Graziella Travel Procida | Procida Island | Procida IsolaAgency Case Vacanza
B&b Procida | Bed and breakfast Procida | Case di Lusso Procida | Case di charme ProcidaB&b Bed | Breakfast
B&b Procida | Bed and breakfast Procida | Case di Lusso Procida | Case di charme ProcidaDimore di charme
Campeggi Procida | Villaggi ProcidaVillaggi | Campeggi
Approdi Procida | Porti Procida | Approdi Corricella | Approdo Marina Grande | Approdi Chiaiolella | Assistenza nautica ProcidaNautica | Diporto
Noleggio Scooter Procida | Noleggio Motorini Procida | Noleggio Biciclette Procida | Noleggio Auto Procida | Noleggio biciclette elettriche ProcidaNoleggiare
Dove Mangiare a Procida | Ristoranti Procida | Pasticcerie Procida | Panetterie Procida | Bar ProcidaDove Mangiare
Bar di ProcidaPubs | Nights
Limoncello di Procida | Produzione Limoncello Crema di Limone Baba' al Limone Procida Azienda Agricola LubranoLimoncello di Procida
porto pescatoriPane | Dolci
residence procidaSalute | Benessere
alberghi economici procidaStabilimenti Balneari
scuole procidaRistoranti | Pizzerie
noleggio biciclette procidaComputers | ICT
Associazione Culturale My Life corsi di computer con certificazione ECDL e EIPASS corsi avanzati ECDL CAD 2D e 3D, corsi ECDL Multimedia ECDL Image Editing ECDL It Administrator ECDL Gis Ecdl Gis ECDL Healt Corsi EIPASSCorsi Computer
UTILI
isola di vivaraDivieti
come arrivare a procidaScuole dell'isola
 
 
   

La poesia di ANTONIO BOLLITO

 
Le poesie di Antonio Bollito
NA CASARELL’A’ PROCEDA
Tenco na casarell’a’ Proceda
Cu nu balcone ca se vade
Tutt’o golfo e Napule e se vede
Capri, Surriento, ‘o Vesuvio!
E quanno e’ primmaver’a’ sera
Fore a stu balcone cu ll’ammore mio
dint’a’sti bbracce e vase nun nce mancano.
Cu stu chiaror’e’luna e o cielo stellato
Tu, si ‘a reggina da notte
Na refola ‘e viento saglie
L’addore d’e’ ciur’a’rance
Le limoni d’e’ giardin’e’ proceda.
‘a sera quanno tramonta ‘o sole,
Quann’o’ sole se vasa o mare
E‘o cielo se fa russo
P’a’ gelusia ‘e ll’ammore nuosto
E nuje abbracciate tra nu vaso e natu vaso,
'nce cantammo anema e core! 
O SAPORE D'O MARE
Ogne quinnice do mese
A ser’a spetto
Quanno spont ’’o quarto
E luna pe marricurdà chella
Vocca prufumata e mare.
Comm ‘e quant’a primma
Sera ca c’è ncuntraime
Je te invitaje dint’a na
Varchett’a procida,isola di procida,poesia di procida,poesie di procida,artisti di procida,autori di procidarrimm’e’c’è
vasaime senza sapè o nomme!
Cu sta serata e primavera
E o quarto e luna stu mare
E o cielo stellato e tu ca
Si na stella e mare je te cantaje
Na canzone.
E’ na sirena sotto Procida
cantava cummè
Tu chiagniv’e’ je te vasaje
Sta lacrema ca scenneva
E assapuraje o sapore da mare

IL DESTINO procida,isola di procida,poesia di procida,poesie di procida,artisti di procida,autori di procida
 N on credevo al destino ma poi
mi sono ricreduto
E’ stato come nelle favole i
tuoi occhi rapiti dai miei con
uno sguardo ci innamorammo.
incomincio’ una nuova vita
d’amore, amore proibito,
  sofferto, perche eri gia sposata.
Volevo da te una vita competa
come una vera coppia che si ama,
tu eri molto confusa, eri legata
ad una promessa che avevi  dato
in presenza di Dio.
In un momento d’amore mi amasti
veramente come una donna sa amare.
Un giorno mi svelasti un segreto:
nel tuo grembo c’era il frutto
del nostro amore!
I tuoi occhi erano inumiditi
da lacrime di dolore,
i miei spiccavano di gioia!
l’amore non è sempre gioia e felicita’,
Anche lui come noi è vittima del dolore.
Il destino avvolte gioca sui
sentimenti di chi si ama!

O’ PARAVISO ‘E PROCEDA

Vurria essere ‘na treglia
pe starmenee quiet ‘e’ allunato
pe dint’’e scugliere d’o mar’e Proceda!
Pe mangiarme l’erva e stu mare
‘a notte pe nce da’
‘a bona pesca ‘e piscature
e pe nce da ’a matina o primmo saluto!
Sulo accussi me putarria
gude' stu paraviso!
O sole ca se sceta a’ la matina
se ferma a Curricella
e d'a guarda nun se stanca
e quanno s’a’ddurmenta ‘ncopp’o mare
‘a luna sponta nun luntano a cca’
eprocida,isola di procida,poesia di procida,poesie di procida,artisti di procida,autori di procida sta’ cu duie uocchie spalancatte
pe nun se perdere nu culore
e stu paraviso e Proceda!

   
   









Sei il visitatore n. 5317
Contact Procida.biz
info@procida.biz

A voce d'o mare

A voce d’o’ mare ca se ' nfragne ngopp’e’ scuglier’
e levante e proceda
e’ l’unica ca se sente
oltr’e’ suspire d’e’ coppi’e’ nnammurate ca s’apparteno pe se suspira frase d’a’ mmor’
e pe se scagna’ carezz’e’
fraganti, singeri, languiti, armoniosi, succulenti baci d’ammore!
 

Desiderio e mamma

A vita a vote quanta sorprese ca ce riserva.
Ce sta chi tene a mamma
e null’apprezza
e chi nun’a tene sa vuless’ arrubba’!
Durante o periodo del dopo guerra jo ero nu guagliunciello,
ce steva tale na confusione.
Papa’ nun ce stevo
fu richiamato pa guerra,
pe difendere a patria,
quasi nun m’o ricordo.
Mamma’, pe se guadagna’
nu poco e pane pe nuje, faticava fin’a notte,
facev’’a pparicchiatric’e guanti
je crescevo, ero distratto, pensavo sulo a ppazzia che cumpagniello mje.
chiu’ grandicello pensavo a guagliuncella,
ero tutto entusiasto,
e quasi nun m’accurgevo ca tenevo na mamma
all’improvviso scennatte n’angelo do cielo
e me dicette: ‘’guaglio’ a mamma toje ce serve o pataterno,
tu manc’’a pienza, percio’ che ce st’’affa’ ca bascio’’.
e sa purtaje pe nun turna mai cchiu’.
Addio mamma!